SILVIA FERRARI

Foto SILVIA FERRARI

Sono Silvia, ho 28 anni, arrivo da Schio, in provincia di Vicenza. Sono nata ai piedi delle Piccole Dolomiti e nelle montagne riconosco il mio orizzonte. I viaggi, i sogni, i cieli di altri luoghi, non fanno dimenticare le radici.

Sono giornalista in un tempo in cui il giornalismo è una battaglia quotidiana alla sopravvivenza. Ma sono fiera di poter raccontare storie, raccogliere punti di vista.

A Gualtieri arrivo con l’affetto stupito di un viaggio percorso insieme a Rita e Riccardo del Teatro di Gualtieri, attraverso l’Italia, da nord a sud, con il pane e formaggio nel bagagliaio e la curiosità di ri-conoscersi simili.  Simili nell’amore per il teatro, simili nelle storie di vita, simili anche -ironia del destino- per la storia di un teatro. Anche a Schio c’è un teatro che è ritornato in vita dopo cinquant’anni. Sapore di buono, di casa. 

Sono felice di essere parte di questo festival di mutuo soccorso, felice di entrare da protagonista nel piccolo miracolo che è il Teatro Sociale di Gualtieri.

Mi piace quest’idea di capovolgere le prospettive, la vertigine della novità. Mi piace sapere che c’è ancora un teatro che crede nei giovani e che ci sono ancora tanti giovani che scelgono di fare teatro. Non vedo l’ora di iniziare.

 

 


TORNA INDIETRO