Fioriture

Stagione 2018

Fioriture

Stagione 2018

IMMAGINE | Collage e grafica:  Andrea Acerbi, Teatro Sociale Gualtieri / Disegni: Diego Rosa

Fioriture

Stagione 2018

Esiste un teatro rovesciato in cui lo spettatore sta nel luogo dove un tempo era il palco, e dove gli artisti stanno dove un tempo era il pubblico. Rovesciata è anche la stagione: dalla primavera inoltrata all’autunno, perché il riscaldamento non esiste da un po’. È il Teatro Sociale di Gualtieri. Questa è la sua decima stagione. Fioriture, perché ogni anno ci sorprende nel suo accadere di nuovo.

La stagione del Teatro Sociale si articola in vari progetti tra teatro e concerti. Al centro c’è Terreni Fertili Festival, la prima parte della programmazione teatrale – tra fine maggio e fine luglio – dedicata al teatro contemporaneo, all’innovazione e al pubblico giovane. All’interno di Terreni Fertili Festival troverete le ultime novità del Teatro contemporaneo con compagnie italiane e europee; troverete Gulp!, la programmazione teatrale per il pubblico di domani; e Direction Under 30, il progetto per compagnie under 30 diretto da giovani under 30, che invita tutti a gettare uno sguardo sul fervore della scena emergente.

A settembre la programmazione teatrale continua con caratteri più retrospettivi, perché per guardare al futuro è bello conoscere anche ciò che calca le scene da tempo.

A fare da contrappunto alla stagione teatrale come ogni anno stanno i concerti, tra maggio e settembre. Da lato i Concerti dal mondo, tra jazz e world music, per ampliare gli orizzonti sonori, scavalcare muri e abbattere i confini tra le culture. Dall’altro Fuoriuscite!, una programmazione musicale di eventi gratuiti che si fa leggermente eversiva nel suo proposito di contrabbandare musica per le strade, in tempi in cui il diktat della sicurezza imporrebbe a tutti di starsene chiusi tra le mura domestiche.

Vi invitiamo a scoprire la Stagione 2018 in tutte le sue sfumature.
Vi invitiamo a venire a Gualtieri, è un bel posto.
Ancora più bello è approdare a Gualtieri per venire a teatro.

 

La stagione 2018 è dedicata a Mario Vighi, amico del Teatro Sociale Gualtieri.