Mehdi Aminian
&
Mohamad Zatari

Al Teatro Sociale di Luzzara
Il Teatro Sociale di Gualtieri da agosto chiude per lavori di ristrutturazione e miglioramento sismico.
La seconda parte di stagione viene ospitata dunque dal Teatro Sociale di Luzzara, qualche chilometro a est di Gualtieri, lungo il Po.
Per scoprire nel dettaglio le motivazioni del momentaneo gemellaggio torna alla pagina della Stagione 2019.
sab. 27 / 9 / 2019
ore 21.30
90 minuti
Biglietteria
Intero = 12 euro
Ridotto < 30 = 7 euro 
Ridotto < 14 = 4 euro

Mehdi Aminian & Mohamad Zatari
Quieter than silence
in concerto

Da Iran e Siria

Quieter than Silence è un progetto che nasce dall’amicizia tra due musicisti: uno iraniano, l’altro siriano. Mehdi Aminian, dall’Iran, incanta con la sua voce, suona il setar, antichissimo strumento iraniano a corde, e il ney, il flauto caratteristico della musica tradizionale colta della Persia, della Turchia e di altri paesi del Medio Oriente. Mohamad Zatari, dalla Siria, è un virtuoso dell’oud, il liuto tipico della musica tradizionale araba.

Partendo da musiche della tradizione che affondano le proprie radici nelle culture musicali siriane, persiane e sufi, i due musicisti hanno creato un progetto originale il cui repertorio iniziale si è poi arricchito con le timbriche del tombak, dell’udu e del bendir di Behnam Masoumi, percussionista iraniano.

Il repertorio musicale – costituito da composizioni originali e dall’arrangiamento di brani tradizionali – è ispirato dai conflitti in corso nel mondo e soprattutto dall’attuale tragedia in Siria. Quieter than silence è implicitamente dedicato ai siriani erranti, che hanno vissuto o vivono tuttora nell’angoscia e nel dolore della guerra: porta in sé istanze di compassione e al tempo stesso di protesta.

Quieter than silence (2017) fa parte di un progetto musicale più ampio di respiro internazionale, denominato Roots Revival, che riunisce vari musicisti provenienti da diverse parti del mondo e gli stili musicali tipici delle rispettive zone geografiche di origine di ciascuno di loro. Roots Revival è un progetto che crea un ponte tra differenti culture e che non a caso nasce nel 2013 da un’idea di Mehdi Aminian, che ha trascorso gran parte della sua adolescenza viaggiando tra Persia, Balcani, Sud-Est Asiatico, Medioriente e India.

ney, setar e voce Mehdi Aminian
oud Mohamad Zatari
percussioni Behnam Masoumi

Nel programma di
Stagione 2019

Concerti dal mondo

FacebookWhatsAppEmailTwitter