DIRECTION UNDER 30
mutuo soccorso teatrale
VI edizione 2019

BANDO NAZIONALE COMPAGNIE

Aperto fino al 26 maggio

Direction Under 30 è il primo progetto interamente dedicato alla scena teatrale nazionale under 30.
Si struttura come concorso per la messa in scena e la premiazione di spettacoli di compagnie under 30, attraverso processi di direzione artistica, critica e premiazione interamente affidati a giurie under 30.
Sono i giovani che premiano i giovani, in una sorta di meccanismo di “mutuo soccorso teatrale”.

Direction Under 30 è anche piattaforma culturale e luogo di relazione attorno al teatro: fra aprile e maggio è organizzato un ciclo di appuntamenti volti a qualificare lo sguardo dei giovani che curano la direzione artistica del progetto. Gli appuntamenti si articolano in seminari, dialoghi con ospiti fra artisti, direttori artistici e operatori del mondo culturale, occasioni di spettacolo dal vivo e dibattiti post-spettacolo.

Direction Under 30 presenta 6 spettacoli finalisti selezionati collettivamente dalla Direzione Artistica under 30 fra i candidati al bando. Dal 19 al 21 luglio 2019 gli spettacoli sono in scena per tutto il pubblico al Teatro Sociale di Gualtieri. Giuria PopolareGiuria Critica sono le altre protagoniste di questi giorni: per 3 giorni vedono e dibattono insieme degli spettacoli e insieme nominano gli spettacoli vincitori dei premi. La Giuria Critica cura anche la redazione del festival, con la produzione di contenuti, recensioni degli spettacoli e racconti da Gualtieri, pubblicati sul Papavero Blog.

PARTECIPARE

COMPAGNIE

BANDO APERTO
Scadenza domenica 26 maggio

Direction Under 30 è un concorso nazionale rivolto a compagnie con finalità professionali la cui media delle età di tutti i componenti, inclusi i ruoli di regia, scenografia, drammaturgia, disegno luci, sia inferiore a 31 anni. Fra tutte le candidature, saranno selezionati 6 spettacoli finalisti che andranno in scena al Teatro Sociale di Gualtieri il 19, 20 e 21 luglio 2019 e concorreranno per i premi. La procedura d’iscrizione è completamente online.

PAGINA D'ISCRIZIONE

GIURIA POPOLARE

CHIAMATA NON APERTA
Prossimamente

La Giuria Popolare partecipa attivamente alla “3 giorni” di spettacoli dal vivo al Teatro Sociale di Gualtieri e attraverso momenti collettivi di dibattito e votazioni nomina lo spettacolo vincitore del Premio delle Giurie. Non ci sono requisiti particolari per far parte della Giuria Popolare: se sei appassionato di teatro e hai al massimo 30 anni puoi iscriverti. La procedura d’iscrizione è completamente online.

DA FINE MAGGIO

GIURIA CRITICA

CHIAMATA NON APERTA
Prossimamente

La Giuria Critica partecipa attivamente alla “3 giorni” di spettacoli dal vivo al Teatro Sociale di Gualtieri e, come una redazione, produce contenuti media relativi agli spettacoli in concorso. Nomina collettivamente lo spettacolo vincitore del Premio della Critica. Per far parte della Giuria Critica occorre avere una collaborazione attiva con un giornale, rivista, fanzine o blog di settore riconosciuti e, naturalmente, avere al massimo 30 anni. La procedura d’iscrizione è completamente online.

DA FINE MAGGIO

DIREZIONE ARTISTICA

CHIAMATA CHIUSA
Scaduta domenica 31 marzo

La Direzione Artistica segue 5 appuntamenti per un’educazione allo sguardo, fra incontri e talk con ospiti e occasioni di spettacolo dal vivo. Gli incontri si tengono nelle sale del Teatro Valli di Reggio Emilia. La Direzione Artistica è responsabile della selezione dei 6 spettacoli finalisti. La chiamata per farne parte a è aperta a tutti: unico requisito è avere al massimo 30 anni. La procedura d’iscrizione è completamente online.

PAGINA D'ISCRIZIONE
PROGRAMMA INCONTRI
tsg-du30-slider – 1200×700-1
tsg-du30-slider – 1200×700-2
tsg-du30-slider – 1200×700-3
tsg-du30-slider – 1200×700-4
tsg-du30-slider – 1200×700-5
tsg-du30-slider – 1200×700-6
tsg-du30-slider – 1200×700-7
tsg-du30-slider – 1200×700-8
tsg-du30-slider – 1200×700-9
tsg-du30-slider – 1200×700-10
tsg-du30-slider – 1200×700-11
tsg-du30-slider – 1200×700-12
tsg-du30-slider – 1200×700-13
tsg-du30-slider – 1200×700-14

IN SINTESI

NUMERI

1 bando nazionale rivolto a compagnie e artisti singoli under 30 operanti con finalità professionali.

3 chiamate per partecipare come spettatore attivo: alla Direzione Artistica, alla Giuria Popolare, alla Giuria Critica;

5 incontri + 5 occasioni di spettacolo per qualificare lo sguardo e le competenze della Direzione Artistica;

6 spettacoli finalisti dal vivo in 3 giorni al Teatro Sociale di Gualtieri;

3 teatri che ospitano il progetto: il Teatro Municipale Valli e il Teatro Cavallerizza della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia e il Teatro Sociale di Gualtieri;

1 network nazionale insieme a Dominio Pubblico (Roma) e Festival 20 30 (Bologna) per la condivisione di obiettivi e buone pratiche comuni, per condividere esperienze di direzione artistica, per sostenere con più forza gli artisti della giovane scena teatrale nazionale.

APPUNTAMENTI

aprile / maggio
ciclo di incontri per la Direzione Artistica
Reggio Emilia, Teatro Valli

Il calendario dettagliato e il programma sono disponibili alla pagina d’iscrizione per la Direzione Artistica

8/9 giugno
Selezione dei 6 spettacoli finalisti
Reggio Emilia, Teatro Valli

18 luglio
Incontro pubblico – in fase di definizione
Gualtieri, Palazzo Bentivoglio
+ evento serale!

19/20/21 luglio
Spettacoli finalisti dal vivo aperti a tutto il pubblico
Gualtieri, Teatro Sociale

Festival Aperto
Replica spettacolo Premio della Critica nel programma di Festival Aperto – XI edizione
Reggio Emilia, Teatro Cavallerizza

PREMI

Premio delle Giurie
Assegnato dal voto congiunto di tutti i componenti della Giuria Popolare e della Giuria Critica, riconosce 4.000 euro netti alla Compagnia vincitrice per il sostegno alle attività produttive e alla sua crescita.


Premio della Critica
Assegnato dal voto congiunto dei componenti della Giuria Critica, escluso il vincitore del Premio delle Giurie, prevede 1 replica con cachet dello spettacolo al Teatro Cavallerizza nel cartellone di Festival Aperto 2019 della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia.


Premio pnp – Pubblico non Privato
Per l’edizione 2019, grazie alla collaborazione fra Associazione Teatro Sociale di Gualtieri e “pnp – Pubblico non Privato”, progetto di Teatro Magro, un gruppo di Spettatori Mobili under 30, che farà parte della Giuria Popolare, selezionerà uno fra i 6 spettacoli finalisti per una replica all’interno della stagione pnp – Pubblico non Privato 2019-20.”

INFO GENERALI

Direction Under 30 sin dalla sua prima edizione (2014) si fonda sull’idea di “mutuo soccorso teatrale”: ovvero sulla possibilità che per una volta, in via del tutto eccezionale (semel in anno licet insanire), possa essere tentata un’inversione delle logiche d’accesso al mondo del teatro contemporaneo. Il lavoro delle giovani compagnie emergenti il più delle volte viene sottoposto al vaglio di direttori artistici o giurie (nel caso di concorsi) appartenenti alle generazioni più “istituzionalizzate” nel mondo del teatro. Nulla di male in questo naturalmente. Implicitamente tuttavia sussiste spesso un principio di verticalità gerarchica su base generazionale, che talvolta ha forti limiti. Direction Under 30 in questo contesto vuol essere il tentativo di sperimentare una modalità nuova, più orizzontale, nella quale i processi di direzione artistica, selezione e premiazione vengono ricondotti nello stesso alveo generazionale dei “sottoposti a giudizio”.

Perché questa scelta? I motivi che ci hanno spinto verso l’esperimento Direction Under 30, che prosegue da oramai cinque anni e continua a rinnovarsi, riguardano la nostra storia di “organizzatori teatrali” e la storia del nostro collettivo che oramai quasi dieci anni fa ha riaperto e progressivamente ristrutturato il Teatro Sociale di Gualtieri (abbandonato da più di trent’anni).
Quando abbiamo deciso di fare del teatro il nostro lavoro abbiamo incontrato grandi difficoltà: in alcuni ambiti “istituzionali” (non in tutti per il vero) percepivamo un pregiudizio di fondo rispetto al nostro lavoro. Un pregiudizio legato al dato generazionale, come se essendo giovani potessimo fare teatro “per passione” (e contestualmente lavorare gratis). La prospettiva professionale, diciamo così, sembrava esserci preclusa: spesso è stato scoraggiante e talvolta abbiamo pensato che se in alcuni casi il giudizio del nostro operato fosse stato nelle mani di nostri coetanei le cose sarebbero state più semplici.

Ad un certo punto abbiamo immaginato che anche le compagnie professionali emergenti si potessero trovare ad affrontare problemi simili ai nostri e abbiamo inventato un progetto teatrale sviluppato in base a logiche alternative a quelle consuete, che si potrebbero riassumere fondamentalmente in tre elementi: un premio vero di una certa consistenza; nessun costo per le compagnie in concorso e il giudizio rispetto ai vincitori affidato agli under 30 (il “mutuo soccorso teatrale” per l’appunto).

Con Direction Under 30 abbiamo aperto uno spazio all’incompetenza? Qualcuno lo ha pensato, qualcuno ce lo ha anche rimproverato apertamente… Affidare ai giovani la responsabilità di direzione artistica e premi sembrava significasse la negazione della competenza. Nella competenza invece crediamo profondamente e non ci interessa percorrere le logiche del “facile giovanilismo”. Per i giovani giurati da due anni a questa parte abbiamo previsto quindi un percorso di formazione che possa fornire gli elementi necessari ad un giudizio consapevole, e al tempo divenire principio di condivisione collettiva e di avvicinamento al teatro per una generazione che il teatro lo frequenta ancora troppo poco.

Fase 1 // aprile e maggio
INCONTRI DI FORMAZIONE PER LA DIREZIONE ARTISTICA
Reggio Emilia, Teatro Municipale Romolo Valli

La Direzione Artistica partecipa a un ciclo di incontri preliminare alla selezione degli spettacoli finalisti, volto a rendere maggiormente consapevole lo sguardo e l’analisi critica di uno spettacolo. Gli incontri coinvolgono ospiti dal mondo del teatro contemporaneo e prevedono inoltre occasioni di spettacolo dal vivo scelte nella programmazione della Fondazione I Teatri e in quelle di teatri del territorio.

Il programma dettagliato degli appuntamenti, le date e gli orari è riportato nella pagina d’iscrizione per la Direzione Artistica.

Fase 2 // 8 e 9 giugno
SELEZIONE SPETTACOLI FINALISTI
Reggio Emilia, Teatro Municipale Romolo Valli

La Direzione Artistica, esaurito il ciclo di incontri e chiuso il Bando per le Compagnie, si ritrova a Reggio Emilia per condurre la selezione degli spettacoli, attraverso un processo collettivo di visione dei materiali inviati, dibattito e infine nomina dei 6 finalisti.

Fase centrale // 19, 20, 21 luglio
SPETTACOLI DAL VIVO
Gualtieri, Teatro Sociale di Gualtieri

A luglio, all’interno della programmazione del festival nazionale Terreni fertili del Teatro Sociale Gualtierisi svolge la fase centrale del progetto in forma di festival. Sono messi in scena i 6 spettacoli finalisti di fronte alla Giuria Popolare, alla Giuria Critica e a tutto il pubblico del teatro. Da venerdì a domenica si alternano sul palco due spettacoli al giorno; la sera finale sono premiati gli spettacoli vincitori del Premio delle Giurie e del Premio della Critica. Durante la fase centrale del progetto si ritrovano a Gualtieri più di 70 ragazzi e l’atmosfera che si respira attorno al Teatro è bellissima.

Fase 4 // Festival Aperto
PREMIO DELLA CRITICA
Reggio Emilia, Teatro Cavallerizza

Direction Under 30 ritorna a Reggio Emilia per l’ultimo appuntamento collegato: lo spettacolo vincitore del Premio della Critica, come previsto dal premio, è programmato nel cartellone di Aperto, festival internazionale della Fondazione I Teatri e prestigiosa vetrina delle arti performative contemporanee.

Incontri per la Direzione Artistica

programma completo qui > PDF

Gerardo Guccini – sul teatro di narrazione
Docente di Storia del teatro e dello spettacolo al DAMS di Bologna, è autore di numerosi e importanti progetti, convegni, pubblicazioni e ricerche. Ha collaborato negli anni con drammaturghi, registi, festival e realtà nazionali e internazionali di teatro. È fra i più autorevoli studiosi del teatro di narrazione, nonché fondatore della rivista letteraria “Prove di drammaturgia”. Ha collaborato, tra gli altri lavori, anche alla drammaturgia del “Racconto del Vajont” di Marco Paolini.

Giacomo Pedini – sul teatro e la regia
Professore presso l’Università di Bologna per l’insegnamento di “Drammaturgia dello spazio scenico” e di “Istituzioni di regia”, svolge l’attività di Dramaturg presso ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione. Temi di ricerca sono le intersezioni tra letteratura e teatro in età moderna e contemporanea, con una particolare attenzione sul fronte dei rapporti teatro-didattica e teatro-politica. Allo stesso tempo è impegnato nell’ambito della pratica di palcoscenico, collaborando con alcuni dei principali enti teatrali italiani, in qualità di regista assistente e di coordinatore di progetti artistici.

Silvia Mei – sul teatro di ricerca e avanguardie
Professore presso l’Università di Bologna per l’insegnamento di “Iconografia teatrale” e presso l’Università di Padova per “Teorie e tecniche delle comunicazioni di massa”. È co-editor della webzine «Culture Teatrali». Dal 2006 svolge formazione del pubblico per diverse realtà ed enti, tra cui Arena del Sole di Bologna, e laboratori di scrittura critica e creativa per Ipercorpo (Forlì) e Polis (Ravenna). Ha allestito mostre e percorsi installativi presso lo spazio espositivo Adiacenze (Bologna); collabora come consulente scientifica alla progettualità della Soffitta-Centro di promozione teatrale dell’Università di Bologna. Suoi ambiti di studi e ricerca sono l’iconografia applicata; le forme della comunicazione artistica; l’estetica teatrale e l’ibridazione dei linguaggi artistici in una prospettiva storica, con particolare interesse alla scena degli anni Zero e al teatro-circo.

 

Laboratorio e supporto alle Giurie al Teatro Sociale di Gualtieri

Altre Velocità
www.altrevelocità.it  /  crescerespettatori.altrevelocita.it

Altre Velocità è un gruppo di osservatori e critici delle arti sceniche, impegnato a favorire un tessuto di relazioni fra le arti e la società contemporanee, guardando al teatro e alla danza di ricerca, agli artisti emergenti e al contesto internazionale. Sostenendo la necessità di una funzione critica da ricostruire anche al di fuori dei luoghi e degli strumenti tradizionali del giornalismo, il gruppo si occupa di educazione dello sguardo e formazione del pubblico lavorando nelle scuole primarie e secondarie, costruendo laboratori di giornalismo e scrittura critica, seminari e incontri, occasioni di confronto fra spettatori, artisti e operatori. I suoi corsi sono stati riconosciuti validi ai fini della formazione insegnanti (direttiva MIUR 90/2003), e i suoi progetti sono sostenuti da MIBACT – Ministero dei Beni per le attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Altre Velocità immagina e propone strumenti di analisi critica e divulgazione a curatori, enti e istituzioni culturali, operando anche come “redazione intermittente” in festival, eventi, rassegne e stagioni e invitando gli spettatori a condividere e alimentare una funzione critica come parte di un più ampio processo di costruzione di zone di autonomia collettiva.

Dominio Pubblico – La città agli under 25 (Roma), Festival 20 30 (Bologna) e Direction Under 30 (Gualtieri, Reggio Emilia) sono progetti coetanei e rivolti alla generazione fra i 20 e i 30 anni di artisti e di spettatori.

I progetti, con peculiarità e caratteristiche proprie di ciascuno, hanno un obiettivo comune che si può riassumere nella volontà d’ingaggio nel mondo del teatro – sulla scena, attorno alla scena, in funzione della scena e di fronte alla scena – del pubblico giovane. In particolare, tutti e tre i progetti mettono nelle mani di gruppi di giovani la direzione artistica dei progetti stessi.

Allo stesso tempo i progetti si impegnano a promuovere e sostenere gli artisti giovani e emergenti della scena nazionale italiana.

Dopo una fase di sperimentazione avviata a partire da giugno 2017, che ha visto messe in campo prime “buone pratiche” di networking, a partire dal 2019, Dominio Pubblico, Festival 20 30 e Direction Under 30 intendono formalizzare la costituzione di un network nazionale, aprendolo al coinvolgimento di altri soggetti e esperienze rilevanti che operano condividendo i medesimi obiettivi.

Nello specifico il Network si propone di:

  • costituire, grazie all’azione stessa del network, un luogo riconosciuto e qualificante per la sperimentazione, il confronto, la crescita e l’eventuale consacrazione degli artisti emergenti, favorendone a scala vasta la circuitazione e la diffusione del loro lavoro;
  • promuovere e agevolare la circuitazione del pubblico e delle direzioni artistiche, o di rappresentanti di essi, fra i progetti aderenti, con l’obiettivo di permettere l’esperienza diretta di altre dimensioni e di altri contesti, valorizzandone punti in comune, peculiarità e differenze;
  • far circolare reciprocamente fra le direzioni artistiche le riflessioni e le opinioni relative alle proposte artistiche esaminate, con l’obiettivo di permetterne una più ampia e diffusa conoscenza su scala nazionale, di valorizzare punti di convergenza e divergenza fra gli sguardi, di costruire una testimonianza dei processi svolti anche a beneficio degli artisti stessi e per gli operatori.
CONTATTI

Coordinamento progetto
Andrea Acerbi – Associazione Teatro Sociale di Gualtieri
Telefono: +39 333 52 32 768
Mail: direction-under-30@teatrosocialegualtieri.it
Facebook: Teatro Sociale Gualtieri

UN PROGETTO DI
NETWORK NAZIONALE
IN COLLABORAZIONE CON